Moglie Anita vuole 2 cazzi a costo zero

CONTATTAMI IN PRIVATO

La donna che cerca felicità altrove: monotonia o insoddisfazione?

Ho avuto diverse esperienze extraconiugali, grazie all’intermediazione e diversi siti, tra cui www.tradire.net, che mi ha permesso di evadere dalle angosce vissute col cornuto”

Questo è quanto dichiara la donna stanca della proprio monotonia matrimoniale, perché forse a volte nella routine quotidiana di un rapporto, specie dopo il matrimonio, ci si dimentica come eravamo.

Cosa ci ha spinti a sposarci, cosa ci ha spinti l’uno verso l’altra…Si! Perché se molti credono alla favoletta del colpo di fulmine, fatto solo di sguardi e batticuori… Sappiate che è tutta un ipocrisia!

Perché il vero batticuore in ogni storia è la prima trasgressione! Non si sceglie il proprio coniuge solo per la sua benevolenza, ma per l’attrazione, questo fattore scatenante è spinto dalle fantasie erotiche dell’essere.

Il matrimonio è fatto di obblighi, doveri e diritti, ma non dimentichiamo che si carica di forza nel vincolo della passione e della trasgressione, per questo motivo molte coppie, preferiscono condividere un determinato periodo, ovviamente consensuale, per dare sfogo alle loro trasgressioni, con più persone o con persone diverse dal proprio partner.

Nel caso di questa moglie, Anita, probabilmente la totale soppressione della trasgressione nel suo matrimonio, l’ha spinta a cercare fuori dalla monogamia, forse perché il marito, ormai troppo apatico, a sua insaputa preferisce essere un cornuto, che non un uomo capace di rendere sua moglie ancora l’oggetto dei suoi desideri, assecondando le sue fantasie pluri-erotiche. Per quanto immorale possa sembrare agli occhi di alcuni, il tradimento è la causa di un insoddisfazione sessuale. E non definisco, questo pensiero giustificabile, ma solo che ne andrebbe compresa di più la motivazione!

Capire il perché molti preferiscono tradire e cornificare il coniuge,magari attraverso la ricerca di uno o più partner, conosciuti o meno, su siti d’incontri di sesso occasionale, invece di trasgredire con il proprio compagno! A mio parere il sesso e’ la fase sperimentale per eccellenza, nessuno può fare a meno di provarlo e nessuno può sopprimere la parte trasgressiva di se.
Prendendo ad esempio questa donna, molto probabilmente, la sua fantasia è sempre stata quella di essere il nucleo del rapporto, l’unico porto di piacere su cui far attraccare più navi allo stesso tempo, utilizzo l’analogia del porto, perché ho sempre visto questo luogo molto egocentrico, proprio come la richiesta di questa donna.

Una donna che sceglie una via, definita, sia pubblica che privata, per esaudire le proprie fantasie erotiche, senza alcuna remora verso il suo matrimonio, può essere solo stanca della propria routine, anche perché sappiamo bene che la maggior parte degli uomini sposati, che vengono a loro insaputa cornificati, passano più tempo a masturbarsi davanti ad uno schermo, che non ad esaudire ogni trasgressione con la propria compagna, questo li rende ipocriti nel momento stesso, in cui vittime del tradimento si sentono migliori del coniuge, nascondendosi dietro ad una falsa ignoranza di quel lato definito “subdolo”, che in fin dei conti è stato il principio dell’attrazione su cui si basa quel matrimonio. Inoltre non dimentichiamoci che l’essere umano è un essere elementare, reso complesso dalla crescita sociale e dall’apprendimento e adozione di principi complessi, che lo rendono pudico e civilizzato, ma pur sempre acceso da un unico istinto, quello animale.

Un essere bruciante da questo istinto primordiale, insoddisfatto sessualmente e deluso dalla propria monotonia coniugale, che non ha modo di trovare sfogo alle sue fantasie fisicamente, come potrebbe aiutarsi?

Semplice! Utilizzando una delle tecnologie più innovative di tutti i tempi, messa a disposizione dall’essere umano e per l’essere umano, così da congiungere ogni nazionalità, il web!

Non possiamo nasconderci dietro qualcosa di falso.

Noi siamo istinto, siamo quello che il nostro corpo ci spinge ad essere, possiamo ignorare un pensiero, un idea, ma non potremo mai ignorare i nostri istinti sessuali.

SCRIVIMI SU WHATSAPP